Decreto Crescita, caos scadenze fiscali tra proroga imposte e dichiarazione dei redditi. Le 5 pillole di oggi!

Tutti i contribuenti sono obbligati a presentare il modello Redditi 2019 esclusivamente per via telematica, direttamente o tramite intermediario abilitato. Sono esclusi da questo obbligo e pertanto possono presentare il modello Redditi 2019 cartaceo i contribuenti che pur possedendo redditi che possono essere dichiarati con il modello 730, non possono presentarlo. Pur potendo presentare il 730, devono dichiarare alcuni redditi o comunicare dati utilizzando i relativi quadri del modello Redditi (RM, RT, RW) devono presentare la dichiarazione per conto di contribuenti deceduti.

Continua il nostro percorso di informazione su scadenze, decreti e proroghe. Oggi vi proponiamo queste 5 pillole:

🖌 Decreto Crescita, caos scadenze fiscali tra proroga imposte e dichiarazione dei redditi.
Sebbene manchi ancora l’ok del Senato, il testo della legge di conversione del DL n. 34/2019 dovrebbe essere ormai chiuso e, come ci si attendeva, non mancano le novità fiscali.

🖌  Isopensione e dichiarazione redditi
L’incentivo all’esodo Fornero, tecnicamente isopensione, è considerato fiscalmente come un reddito da lavoro dipendente. Non si tratta infatti di una pensione vera e propria.

🖌 Decreto Crescita, caos scadenze fiscali tra proroga imposte e dichiarazione dei redditi
Decreto Crescita con effetti collaterali per imprese e professionisti alle prese con una vera e propria riscrittura del calendario delle scadenze fiscali. Dalla proroga delle imposte fino alla nuova scadenza per la dichiarazione dei redditi 2019 la situazione si fa complicata.

🖌 Redditi 2019: modifiche al modello di dichiarazione
Come di consueto, è stato pubblicato il Provvedimento dell’Agenzia delle Entrate che rettifica e corregge le istruzioni e il modello Redditi 2019. I principali cambiamenti introdotti dal provvedimento di rettifica 184656/2019 sono i seguenti.

🖌 Artigiani, commercianti e gestione separata: contribuzione dovuta da dichiarazione dei redditi
Vengono inserite tre nuove categorie di esoneri per gli ISA: società ccoperative che esercitano l’attività di trasporto con taxi o di trasporto mediante noleggio di autovettura da rimessa con conducente, nonchè le corporazioni dei piloti di porto

Informazione è potere. Noi siamo qui per aiutarvi.