Liechtenstein fuori dal segreto bancario

Anche il Liechtenstein ha firmato con l’Italia l’accordo sullo scambio di informazioni fiscali, ora si prepara il Principato di Monaco

Dopo la Svizzera, anche il Liechtenstein ha firmato l’accordo con l’Italia per dire addio al segreto bancario e per lo scambio di informazioni fiscali secondo gli standard Ocse. In tal modo, il Liechtenstein esce dalla “black list” del fisco italiano e ciò rende più conveniente anche la voluntary disclosure, ovvero il rientro dei capitali italiani da tale Paese. A breve, ci sarà l’accordo anche con il Principato di Monaco, in quanto le delegazioni italiane e monegasche si sono impegnate a chiudere l’accordo entro il termine inderogabile del prossimo 2 marzo previsto dalla legge sulla voluntary disclosure (Legge n. 186/2014). Lo stesso dovrebbe accadere anche tra Italia e Santa Sede, anche se al riguardo permane assoluto riserbo.
Fonte: Il Sole 24 Ore